Al nostro arrivo a Termini Imerese, scesi dal traghetto, ci siamo diretti verso Palermo dove avevamo scelto di fermarci all’ Ibis styles Palermo President per cui costa costa, siamo passati per Bagheria prima di infilarci nel “Traffico Tentacolare” della città.

Posate le valigie siamo subito usciti per andare a fare un giro a piedi per le vie e le piazze del centro. Prima tappa il Politeama, poi via Maqueda, il Teatro Massimo, Nel cuore del centro storico, in uno degli angoli più affascinanti e ricchi di storia della città, la seicentesca croce di strade che divide la città in quattro parti, i cosiddetti “ Quattro Canti”, troviamo un edificio religioso di riconosciuta magnificenza architettonica: la Chiesa di San Giuseppe dei Padri Teatini.

Piazza Pretoria con la sua Fontana e la chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio. Sosta per assaporare una granita di melograno con la tipica brioche e poi rientro in albergo passando per il mercato della Vucciria.

Nei giorni successivi abbiamo approfondito e visitato le bellezze di questa meravigliosa città, la cattedrale, il palazzo dei normanni, le catacombe dei cappuccini, Mondello e la sua spiaggia e una faticosa salita al santuario di Santa Rosalia protettrice della città. Il mercato di Ballarò dove abbiamo gustato la prelibatezza della pasta c’anciova e a muddica e passeggiato in lungo e in largo tra i banchi di pesce, frutta, verdura e altre amenità.

giorni coccolati dal bel tempo e dalle delizie gastronomiche quali il coppo, le arancine, pane e panelle, granite e briosce.