Ultima Tappa siciliana che però abbiamo deciso di trascorrere alle pendici dell’Etna con l’intenzione di salire verso il cratere e lasciare la visita alla città per la prossima volta che torneremo da queste parti.

Abbiamo trovato alloggio presso l’hotel che si trova di fronte alla stazione di partenza della funivia, scaricate le valigie siamo andati a fare due passi li intorno fino all’ora di cena.

La notte siamo stati però svegliati dal borbottio del vulcano che si è messo a sputare fiamme e lapilli, ci siamo affacciati alla finestra per gustare lo spettacolo e poi siamo tornati a dormire. il mattino successivo abbiamo scoperto che la nostra gita verso il cratere era sfumata perchè tutta l’area superiore era stata chiusa al pubblico. Perciò siamo andati in città per fare due passi.

Abbiamo goduto del mercato del Pesce alla Pescheria di Catania, abbiamo visitato la piazza con la fontana dell’elefante e la Cattedrale di Sant’Agata dove tra le varie opere e quadri si può trovare la tomba di Vincenzo Bellini famoso musicista che nacque a Catania nel 1801.