Subito dopo colazione ci siamo messi in viaggio per raggiungere la bellissima Cefalù, una città piena dii riferimenti storici e di spiagge mozzafiato. Ubicata ai piedi di uno sperone roccioso che la sovrasta e la caratterizza, nota come “la Rocca di Cefalù”, quel giorno era inaccessibile perchè sottoposta a lavori di consolidamento e quindi chiusa al pubblico.

Ci siamo quindi dedicati alla visita dell’altro monumento architettonico: la cattedrale con i suoi mosaici e le sue due torri, insieme al suo bellissimo chiostro di epoca Normanna. Secondo la leggenda, la cattedrale nasce come Ex Voto di Ruggero II,  scampato al naufragio proprio di fronte alle coste di Cefalù.

Come conclusione della giornata, un eccellente pranzetto presso il ristorante Triscele con pasta alle sarde e risotto alla crema di scampi…